Home RicorrenzeAprile Pesce d’Aprile
Pesce d'Aprile

Pesce d’Aprile

di Redazione

Se non vedi l’ora che arrivi il 1 aprile per attaccare pesci di carta sulla schiena di ignari amici e conoscenti, preparati a festeggiare il Pesce d’Aprile anche online. Noto in tutto il mondo come April Fools, in questo giorno puoi burlarti liberamente di amici e conoscenti, attraverso scherzi divertenti e inoffensivi più o meno elaborati.

Come celebrare online il Pesce d’Aprile

Durante la giornata del Pesce d’Aprile puoi condividere con i tuoi lettori i video degli scherzi più belli che trovi sul web. Alcuni hanno migliaia di visualizzazioni, talmente risultano ingegnosi!

Pubblica sul tuo blog una lista con i migliori scherzi da mettere in pratica. Cerca i più originali e inventane di nuovi, così da lasciare i tuoi lettori a bocca aperta. Se ti occupi di grafica o disegno, crea delle immagini di pesci da stampare e condividili gratuitamente come freebie per aumentare il numero dei tuoi follower.

Ancora, invita chi ti segue a condividere sui social media gli scherzi più divertenti di cui sono stati vittime o autori. Se hanno senso dell’umorismo il divertimento è assicurato!

In alternativa puoi intrattenere il tuo pubblico con curiosità e fatti divertenti legati alla celebrazione dell’April Fools nel mondo. Potrai lasciarli davvero senza parole con alcuni Pesci d’Aprile passati alla Storia!

I Pesci d’Aprile più famosi della Storia

Uno degli scherzi più famosi di tutti i tempi è stato la grande raccolta degli spaghetti, organizzato dalla BBC. Il 1 aprile 1957 l’emittente britannica raccontò che il Ticino quell’anno aveva avuto “un raccolto di spaghetti eccezionalmente abbondante”. La notizia era accompagnata da un filmato di contadini intenti a raccogliere spaghetti da alberi e cespugli, per poi sedersi intorno a un tavolo a mangiare “veri spaghetti di produzione propria”. Gli inglesi dell’epoca non avevano idea della cucina internazionale e diversi spettatori scrissero alla BBC per chiedere informazioni su come coltivare gli spaghetti a casa!

Sempre nel Regno Unito, il quotidiano Guardian per l’April Fools del 1977 si inventò la nazione di San Serriffe e la descrisse minuziosamente in un supplemento di sette pagine per commemorare il decimo anniversario dell’indipendenza. L’allegato al giornale descriveva la nazione come destinazione turistica ed economica in via di sviluppo ed era completo di pubblicità a tema. I nomi di luoghi erano giochi di parole relativi alla stampa e lo stesso nome San Serriffe derivava dai caratteri tipografici ‘sans-serif’.

Negli USA invece il 1 aprile 1996 apparve sui quotidiani The Philadelphia Inquirer, New York Times, Washington Post, Chicago Tribune, Dallas Morning News e USA Today la notizia che la catena di fast food Taco Bell aveva acquistato la campana Liberty Bell con l’intento di rinominarla Taco Liberty Bell e farla viaggiare tra Filadelfia e la sede di Irvine. Migliaia di cittadini preoccupati chiamarono sia il quartier generale di Taco Bell che il National Park Service di Filadelfia per scoprire se la Liberty Bell fosse stata davvero venduta. La bufera terminò a mezzogiorno con il comunicato stampa in cui Taco Bell confessava lo scherzo e l’intenzione di donare $ 50.000 per il mantenimento della Liberty Bell.

Naturalmente ci sono ancora tanti altri scherzi degni di nota da ricordare nel giorno dell’April Fools, come la moneta canadese da tre dollari o quando Richard Branson fece impazzire Londra con il suo UFO… quanti altri Pesci d’Aprile così epici puoi trovare?

L’April Fools nel mondo

Nel Regno Unito, gli scherzi per il Pesce d’Aprile sono leciti solo fino a mezzogiorno e accompagnati dal grido “April Fool” rivolto al destinatario. In Scozia, il Pesce d’Aprile è invece chiamato Huntigowk Day dal gioco ‘Hunt the Gowk’. La tradizione prevede la consegna di un messaggio sigillato che recita “Dinna lauch, dinna smile. Hunt the gowk anither mile”.

Anche in Irlanda era presente uno scherzo simile, in cui si affidava alla vittima del Pesce d’Aprile una lettera importante da consegnare. Il destinatario, una volta letta la lettera, chiedeva al messaggero di portarla a qualcun altro e così via, in un giro infinito.

Anche in Polonia il Prima Aprilis, 1 aprile in latino, è una tradizione secolare. Gli scherzi, a volte molto sofisticati, vengono preparati da più persone che collaborano tra loro per renderli più credibili.

Nei Paesi nordici spesso i giornali stessi partecipano alla celebrazione del Primo Aprile pubblicando un articolo falso in prima pagina. Il Pesce d’Aprile è chiamato Aprilsnar in danese, Aprilskämt in svedese e Aprillipäivä in finlandese.

La denominazione Pesce d’Aprile è infatti tipica di Italia, Francia e delle aree francofone di Belgio, Svizzera e Canada dove è conosciuto come Poisson d’Avril. Il nome deriva dal tentativo di attaccare un pesce di carta alla schiena della vittima senza farsi notare.

Hashtag da utilizzare per il Pesce d’Aprile

Per i tuoi contenuti sul giorno del Pesce d’Aprile, utilizza sempre gli hashtag:

  • #PesceDAprile
  • #AprilFools
  • #AprilFoolsDay

in aggiunta all’hashtag del nome nazionale se ti riferisci a scherzi avvenuti in un Paese specifico.

Storia del Pesce d’Aprile

Le origini della ricorrenza del Pesce d’Aprile sono incerte. L’April Fools infatti è legato a usi e costumi differenti nei vari Paesi in cui si celebra.

Nel Regno Unito il riferimento più attendibile è il libro The Canterbury Tales di Geoffrey Chaucer del 1392. Nella storia ‘Nun’s Priest’s Tale’ un gallo viene ingannato da una volpe riguardo al giorno 23 marzo, ovvero il 1 aprile. Il primo riferimento del Pesce d’Aprile in Francia invece è del 1508, con il poisson d’avril citato dal poeta Eloy d’Amerval.

Altre fonti invece suggeriscono che il pesce d’aprile sia nato nel Medioevo quando le celebrazioni di Capodanno nella maggior parte delle città europee iniziavano il 25 marzo per terminare spesso il 1 aprile. Coloro che festeggiavano già secondo il calendario gregoriano si burlavano di chi lo celebrava il 1 aprile.

Quando ricorre il Pesce d’Aprile

Il giorno del Pesce d’Aprile cade il 1 aprile di ogni anno. Segnalo in calendario e inizia a programmare subito i migliori scherzi per l’April Fools sul tuo piano editoriale!

.

Leggi anche

Questo sito internet usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetto Più info