Home RicorrenzeFebbraio Setsubun: il primo giorno di primavera in Giappone
Simboli del Setsubun in Giappone: maschera da diavolo e fagioli di soia

Setsubun: il primo giorno di primavera in Giappone

di Redazione

La festa del Setsubun (節分) viene festeggiata in Giappone durante il primo giorno di primavera, che secondo il calendario lunare giapponese è considerato il 3 febbraio. Infatti, Setsubun si può tradurre letteralmente come “divisione stagionale”. Anche se è applicabile a ogni cambio di stagione, di solito si riferisce al cambio tra inverno e primavera, detto anche Risshun.

Cosa pubblicare online per festeggiare il Setsubun

Il Setsubun è una festa tipicamente giapponese, perfetta se ti occupi di cultura e lingue orientali, o di viaggi. Siccome questa celebrazione è ancora relativamente poco conosciuta in Italia puoi raccontare ai tuoi follower e lettori in cosa consiste, sia attraverso video che con approfondimenti sul tuo blog.

Ricordati di utilizzare l’hashtag #Setsubun sui tuoi canali social per entrare in contatto con altri appassionati di questa festa in tutto il mondo!

Come viene celebrato il Setsubun in Giappone

Durante questa giornata bisogna purificarsi per tenere le malattie e la cattiva sorte lontana, poiché questo è il periodo in cui siamo più vulnerabili fisicamente. Tradizionalmente il capofamiglia getta dei fagioli di soia fuori dalla porta dicendo per molte volte la seguente frase: “Oni wa soto! Fuku wa uchi!”. Questa espressione significa “Fuori demoni! Entra fortuna!” e serve appunto per scacciare le presenze negative lasciando spazio alla buona sorte. A volte nelle scuole e elementari o in famiglia dove ci sono bambini, i grandi o il padre si vestono da demone Oni e i bambini li rincorrono per tirargli i fagioli e scacciarli, sempre cantando la frase porta fortuna.

Il ruolo dei fagioli di soia

Nel folkore giapponese i fagioli di soia o daizu sono simbolo di fortuna. Inoltre, i fagioli sono considerati molto potenti nello scacciare i demoni, poiché la parola giapponese per “mame”, cioè fagiolo appunto, sarebbe una combinazione delle parole ma (diavolo/demone) e messuru (scomparire). Il rituale del lancio dei fagioli è chiamato proprio mamemaki.

Il valore simbolico dei fagioli di soia corrisponde a quello dell’aglio contro i vampiri nelle società europee e americane. Nei giorni subito antecedenti al Setsubun, nei supermercati si trovano sempre in vendita delle scatoline di legno, simili a quelle per il sake, con i fagioli pronti per essere lanciati.

Questi daizu vanno anche arrostiti, perché si dice porterebbe sfortuna che uno di questi fagioli germogliasse qualche tempo dopo essere stato tirato. Inoltre, i familiari dopo aver scacciato i demoni ed essere tornati in casa mangiano tanti fagioli quanti sono i loro anni, più uno come augurio di buona salute in alcune regioni del Giappone. Il fuoco poi, come in molte culture, è un simbolo di purificazione.

Gli altri cibi associati al Setsubun

I fagioli di soia non sono l’unico cibo associato a questa festa. C’è anche l’eho-maki (恵方巻 lett. rotolo della buona sorte), ovvero un rotolo di riso e altri sette ingredienti, da mangiare rigorosamente mentre si è rivolti nella direzione ritenuta fortunata per quell’anno. Le direzioni fortunate per i prossimi anni sono:

  • 2022 Nord-Nord-Ovest NNO
  • 2023 Sud-Sud-Est SSE
  • 2024 Est-Nord-Est ENE
  • 2025 Ovest-Sud-Ovest OSO

Gli ingredienti possono cambiare, ma devono essere assolutamente sette. Sempre per motivi di credenze popolari infatti, il numero sette è un numero fortunato ed è anche il numero delle sette divinità della fortuna giapponesi, gli shichifukujin.

Questo eho-maki, che deve essere arrotolato molto stretto per non far fuoriuscire tutti gli ingredienti che contiene, di solito è molto spesso e verrebbe voglia di tagliarlo è per renderlo più facile da mangiare. Bisogna, però, resistere alla tentazione e ingurgitarlo tutto intero, un morso alla volta e senza parlare; se lo si taglia infatti, si taglierà anche la fortuna.

Curiosità sulla festa del Setsubun

Scopri altre curiosità sul Setsubun in questo video sul canale di K-ble Jungle su YouTube 👇

La società giapponese è portatrice di molte di queste tradizioni, e forse anche per il fascino di queste tradizioni molti italiani si sono appassionati allo studio della lingua giapponese.

Per approfondire e leggere altre curiosità sul Setsubon leggi anche questi articoli:

Queste informazioni sono state raccolte da Elena Santella, autrice del sito web di cultura giapponese K-Ble Jungle.

Quando cade il Setsubun

Il Setsubun ricorre il primo giorno di primavera secondo il calendario lunare giapponese. In genere ricorre il 3 febbraio, ma in alcuni anni è caduto il giorno precedente o il successivo. Se ti occupi di viaggi o cultura giapponese salva questa festa sul tuo calendario editoriale e crea contenuti unici e divertenti per i tuoi follower.

📍 Salva su Pinterest

Setsubun: il primo giorno di primavera in Giappone
.
Ti piace questo articolo? Condividilo!

Leggi anche

Questo sito internet usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetto Più info