Home RicorrenzeGennaio Giornata Mondiale del Braille
Ragazzo legge libro in Braille, foto Yan Krukov

Giornata Mondiale del Braille

di Redazione

La Giornata Mondiale del Braille ricorre il 4 gennaio di ogni anno e vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza del linguaggio Braille e delle altre forme di comunicazione accessibili. Oltre al World Braille Day celebrato a livello globale, esiste anche una Giornata Nazionale del Braille italiana.

Cos’è il linguaggio Braille

Il sistema Braille permette a ipovedenti e non vedenti di leggere e scrivere in tutte le lingue del mondo, grazie alla rappresentazione tattile di simboli alfanumerici.

I caratteri Braille consistono in simboli formati da uno a sei punti su una matrice 3×2. I punti dei caratteri sono impressi con un punteruolo su fogli di carta spessa, oppure riprodotti in rilievo su superfici plastiche o metalliche, come nel caso dei cartelli informativi nei musei.

Siccome l’alfabeto Braille può contenere solo 64 simboli, esistono diversi significati per ogni carattere che variano in base all’argomento trattato e al linguaggio usato. Il sistema Braille infatti si usa anche per matematica, musica e scritture con caratteri diversi da quelli latini.

Uso del Braille nel mondo

Il linguaggio Braille è nato dalla mappatura dell’alfabeto francese, la lingua del suo inventore Luis Braille. Il sistema si è poi evoluto per adattarsi ad altre lingue e lo standard Braille internazionale si basa sulla corrispondenza fonetica e sulla traslitterazione in latino, come deciso nel 1878, durante il Congresso Internazionale sul Lavoro per i Ciechi.

Il Braille unificato è usato oggi anche in arabo, ebraico, russo, armeno, mandarino, cantonese, vietnamita, e nelle lingue parlate in India e Africa. Gli ultimi aggiornamenti al sistema Braille includono coreano e giapponese, entrambi funzionanti con un sistema diverso rispetto alla semplice translitterazione.

Dove e come viene utilizzato il Braille

Oltre ai libri e al materiale didattico realizzato per i non vedenti, puoi trovare il Braille in molti posti diversi intorno a te: dai cartelli informativi per i turisti ai simboli tattili negli ascensori degli uffici pubblici. Anche le banconote canadesi, messicane, indiane, australiane, israeliane e russe hanno simboli in rilievo per renderle identificabili da persone cieche o ipovedenti.

Per farti alcuni esempi, in India alcuni atti del Parlamento sono stati pubblicati anche in Braille. Negli Stati Uniti, la segnaletica di vari edifici deve riportare le indicazioni in Braille, secondo quanto deciso dall’Americans with Disabilities Act del 1990. Nel Regno Unito invece i medicinali devono riportare il nome sull’etichetta anche in Braille.

Come celebrare online la Giornata Mondiale del Braille

Per celebrare la Giornata Mondiale del Braille racconta ai tuoi lettori dove si trovano segnaletica e indicazioni Braille nei luoghi e oggetti intorno a te. Lo scopo del World Braille Day è sensibilizzare quante più persone sul tema dell’inclusione a partire dal linguaggio utilizzato.

Il sistema di scrittura e lettura Braille abbatte l’accesso all’informazione. Per una persona cieca, il Braille significa indipendenza perché l’alfabetizzazione è fondamentale per l’inserimento in società.

Per questo motivo, invita i tuoi lettori a seguire le attività della World Braille Foundation e aderire alle loro iniziative internazionali per la scolarizzazione dei bambini ciechi nei Paesi in via di sviluppo.

Hashtag da utilizzare per la Giornata Mondiale del Braille

In occasione della Giornata Mondiale del Braille quando pubblichi sui social network utilizza gli hashtag:

  • #WorldBrailleDay
  • #GiornataMondialeDelBraille

Quando cade la Giornata Mondiale del Braille

La Giornata Mondiale del Braille ricorre il 4 gennaio di ogni anno nel giorno di nascita del suo inventore Luis Braille. Se ti occupi di cultura, lingue o disabilità il World Braille Day merita uno spazio nel tuo calendario editoriale.

.

Leggi anche

Questo sito internet usa i cookie per migliorare la tua esperienza di navigazione. Accetto Più info